Acriglass UV

Acriglass UV

pdf-icon

Codice: 5WUV00

Vernice extra-lucida chiarissima, additivata di speciali filtri ultravioletti per legni pregiati, di ottima resistenza all'ingiallimento, mantiene a lungo inalterate brillantezza ed elasticità della pellicola. Impiegata per una finitura di alto pregio per barche d'epoca o nuove, preservandole dal sole e dall'invecchiamento.

PREPARAZIONE DEL SUPPORTO E CICLO APPLICATIVO
Legno nuovo o ripristinato.
- Per ottenere una superficie a poro chiuso, ben levigata, occorre applicare due mani di Vernice POLIGLASS diluite al 50-100% (secondo l’assorbimento del legno) con DILUENTE 203. Se il poro è molto aperto applicare una eventuale terza mano meno diluita. Dopo 12-16 ore carteggiare con carta abrasiva fine e applicare 2-3 mani di ACRIGLASS UV distanziate 24 ore una dall'altra.
- Se si vuole ottenere una superficie a poro aperto, applicare solo una mano di Vernice POLIGLASS diluita al 50-100% (secondo l’assorbimento del legno) con DILUENTE 203. Dopo 12-16 ore di essiccazione, carteggiare con carta abrasiva fine ed applicare 2-3 mani di ACRIGLASS UV distanziate 24 ore una dall'altra.
Legno già verniciato.
Carteggiare a fondo e spolverare la vecchia vernice. Se la vecchia verniciatura era stata eseguita con vernici poliuretaniche a 2 componenti, è sufficiente applicare 2-3 mani di ACRIGLASS UV distanziate 24 ore una dall'altra. Se la vecchia verniciatura è di origine sconosciuta, è opportuno, prima di procedere all'applicazione della Vernice ACRIGLASS UV, fare una prova di compatibilità su una piccola parte di superficie per verificare l'adesione e ilrammollimento. Se non si riscontrano inconvenienti si proceda con due mani di Vernice ACRIGLASS UV. In caso contrario (rammollimento, opacizzazione ecc. della vecchia vernice) è opportuno togliere tutta la vecchia vernice mediante sverniciatori, carteggiatura o raschiatura e procedere poi come indicato nel ciclo per legno nuovo.
NOTA:_Le mani consigliate dei prodotti, sono solo indicative; il numero delle stesse dipende sostanzialmente dell’assorbimento del legno. Consigliamo comunque su legno nuovo, un minimo totale tra POLIGLASS e ACRIGLASS UV di almeno 10 mani. Mentre per i ripristini di vecchie verniciature portate a legno, un minimo di almeno 6-8 mani. Interpellare il nostro ufficio tecnico per lavori di particolare importanza.

Tipologia Bicomponente
Tipo di legante sol a Poliacrilico
Tipo di legante sol b Isocianato alifatico
Peso specifico kg/lt (±0,05) 1,020 (A) - 1,000 (B)
Residuo secco (volume ) 41%
Stoccaggio (+10-+30c) 12 mesi contenitori sigillati
Viscosità Ford (Ø4 a 20°C) 45 sec.
Applicazione Pennello rullo e spruzzo
Miscela a+b in volume 2 parti di Sol.A con 1 di Sol.B
Pot life a+b (20c) Usare miscela entro 4-6 ore
Diluizione pennello-rullo 10-15% Dilatante 205 o 5-10% Diluente 201
Diluizione spruzzo 20-30% Diluente 203 o 10-15% Diluente 201
Essicazione fuori polvere 40-50 minuti (20c)
Tempo di sovraverniciatura 24 ore (20°c)
Temperatura applicativa Tra +10 c e +40 c
Umidità relativa Inferiore all 80%
Spessore secco consigliato 40 microns per mano
Resa teorica m2/litro 10-12

Colore: TRASPARENTE
Cod. colore: 5WUV00

PRECAUZIONI DI SICUREZZA

Prima di iniziare l’applicazione dei prodotti vernicianti si osservino attentamente le simbologie di rischio e le norme di sicurezza riportate sull’etichetta di ogni barattolo e sulla Scheda di Sicurezza di ogni prodotto disponibile su richiesta. Per ulteriori informazioni non esitate a contattare il nostro Ufficio Tecnico.

NOTE

Le informazioni qui riportate sono fornite al meglio della nostra attuale conoscenza, tuttavia poiché le condizioni di utilizzo dei nostri prodotti sono al di fuori del nostro controllo, tali informazioni non costituiscono alcun tipo di garanzia implicita; in tal senso la Società fornitrice declina sin da ora ogni responsabilità che può essere collegata ad un anomalo uso dei prodotti. L’ufficio Tecnico della propria sede è a disposizione per qualsiasi chiarimento connesso all’uso dei nostri prodotti. Le percentuali di diluizione ed i tempi di essiccazione sono da considerarsi solo indicativi, in relazione ad una temperatura di 20°C e sono pertanto soggetti a variazioni con il variare della temperatura, in presenza di particolari condizioni climatiche o di fattori applicativi determinanti al momento dell’applicazione.